REX4 VUOTO.png

COMUNICATO STAMPA “MOLA SOSTENIBILE”

COMUNICATO STAMPA “MOLA SOSTENIBILE”

Telecamere, foto-trappole, autocivetta e droni. Un sistema integrato per monitoraggio e controllo ambientale del territorio molese.

i è tenuto ieri 16 febbraio, nella sala consiliare del Comune di Mola di Bari, nell’ambito delle azioni di monitoraggio ambientale, controllo e contrasto ai reati ambientali, previste dal progetto “Mola sostenibile”, l’incontro di coordinamento e organizzazione delle attività per l’attuazione dei protocolli, sia con il Consorzio Guardie Campestri che con le Associazioni di volontariato ambientale per le attività di vigilanza e tutela ambientale nel territorio comunale.
Durante l’incontro, oltre al cronoprogramma delle attività, sono state approfondite le modalità di attuazione del servizio di supporto tecnico al personale di Polizia Locale per il controllo del territorio in materia ambientale e repressione dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, da effettuarsi attraverso la gestione di un sistema integrato basato su controlli, tramite l’impianto di videosorveglianza già esistente di proprietà del Comune, nonché la messa in funzione, gestione e ripristino delle foto-trappole, oltre a monitoraggio e controllo mediante l’ausilio di autocivetta dotata di videocamera, personale specializzato e drone per l’intero territorio comunale.
Al Consorzio Guardie campestri sono demandate le attività di vigilanza sulle aree pubbliche situate nell'agro del Comune a supporto della Polizia Locale, finalizzate a contrastare l’abbandono incontrollato dei rifiuti e dei reati ambientali e di segnalazione di rotture o manomissioni di condutture di acqua potabile o fognatura che attraversano gran parte del territorio agricolo. Le associazioni di volontariato supporteranno le azioni per il controllo e l’individuazione di eventuali abbandoni di rifiuti in ambito urbano; della vigilanza all’interno dei giardini e parchi pubblici, nonché della informazione e controllo sull’obbligo da parte degli operatori commerciali di non abbandonare rifiuti sul suolo pubblico.
Proseguono, quindi, le azioni di monitoraggio ambientale, controllo e contrasto ai reati ambientali messe in atto dall’Amministrazione comunale, dal servizio di Polizia Locale e dall’Ufficio Ambiente di Mola previste dal progetto “Mola Sostenibile”.
Sono intervenuti all’incontro, oltre alle guardie campestri e ambientali, il sindaco, Giuseppe Colonna, l’assessora alle Politiche ambientali, Elvira Tarsitano, il comandante della Polizia municipale, Vito Tanzi e il consigliere comunale, delegato alla Start Up e alla sicurezza urbana, Marco Ungaro.
 
L’Ufficio Stampa
Mola, 17 febbraio 2022