REX4%2520VUOTO_edited_edited.png

"FRATINI D'ITALIA" A MOLA DI BARI

Image-empty-state.png

“Fratini d’Italia”, edito da Terra Nuova Edizioni, è un reportage a fumetti sulla stagione di nidificazione del fratino: racconta la storia minima di resistenza di questo minuscolo, ma determinato cittadino delle nostre spiagge che reclama il suo diritto di residenza insieme alle tante specie viventi esiliate dall’industria balneare.
Il Fratino (Charadrius alexandrinus) è un piccolo uccello trampoliere migratore che nel periodo riproduttivo abita le nostre coste; depone le sue uova da marzo a luglio direttamente a terra in una piccola conchetta sulla sabbia, ciottoli, roccia o terreno e che ha nidificato anche quest’anno sul litorale di Mola di Bari.
In Italia, negli ultimi 10 anni, la sua popolazione è dimezzata ed è quindi considerata “in pericolo” nella Lista Rossa nazionale. Per questo il fratino è diventato un simbolo dell’ambiente costiero e del movimento per la sua tutela e centinaia di volontari fanno l’impossibile per proteggerne le uova e i pulcini.
L’Autore, Franco Sacchetti, scrittore e autore di fumetti, ama raccontare storie che riguardano l’ecologia e la sostenibilità, portandole oltre che nelle scuole anche tra la gente. Dialogherà con l’autore il prof. Antonio Camarda dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.
I lavori saranno aperti dall’Assessora all’Ambiente Elvira Tarsitano a cui seguiranno i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe Colonna, del Comandante della Polizia Municipale Vito Tanzi e del Consigliere delegato in materia di Sicurezza ed Igiene urbana Marco Ungaro.
L’amministrazione comunale, ha messo in atto una serie di azioni a tutela e a protezione di questa specie a rischio di estinzione a causa dell’impatto antropico sulla costa.
Il Comando di Polizia Locale, con un avviso ha reso noto che il Fratino è presente sul litorale di Mola di Bari e che nel periodo di nidificazione sino ad agosto, qualsiasi attività sul litorale dovrà essere soggetta a preventivo confronto con l’Ufficio Igiene ed Ambiente e comunque dovrà essere realizzata con la massima prudenza ed i migliori accorgimenti per evitare la distruzione e l’abbandono dei nidi.
Durante l'incontro nella sezione dei Talking Points collegati agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, si parlerà assieme a Ester Silvestri dell’Associazione LitorAli, Vincenzo Pietanza dell’Associazione Retake Mola di Bari e Marialucrezia Colucci della Cooperativa Serapia, anche del monitoraggio e la tutela del Fratino sulla nostra costa.
La presenza del fratino è indice di una corretta conservazione della costa, tant'è che grazie ai volontari delle associazioni per la tutela del Fratino e del suo habitat, Litorali e Retake di Mola di Bari, impegnati nell’attività di monitoraggio, sono stati avvistati e prontamente segnalati i nidi di fratini lungo la costa di Mola di Bari, dove questa specie ha trovato un ambiente ideale per nidificare, tant’è che in questo periodo è facile vedere le coppie del piccolo trampoliere insieme ai pulli.
Inoltre, con i volontari di LitorAli e Retake di Mola di Bari, le Guardie Ambientali di Mola di Bari e alla presenza dell’Assessora all’Ambiente e del consigliere delegato, sono stati posizionati lungo il litorale dei cartelli informativi che segnalano la presenza del Fratino lungo la costa.
Durante la serata, un evento all'insegna della tutela della biodiversità che ancora, e nonostante tutto, anima le nostre coste e la nostra città, ci sarà la proiezione del cortometraggio “Viaggio alla scoperta del Fratino” a cura di Francesca Green, Videomaker dello IED di Milano.
Seguiranno il dibattito con il pubblico e le conclusioni a cura dell’Assessora all’Ambiente.
Le spiagge non sono solo dei luoghi di svago bensì degli ecosistemi con delicati equilibri che vanno rispettati e salvaguardati. Noi siamo solo gli ultimi arrivati.
Vi aspettiamo!